Come si installano le Elettrovalvole per irrigazione?

Come si installano le Elettrovalvole per irrigazione?

Le elettrovalvole sono un meccanismo il cui compito è quello di permettere o impedire il flusso dell’acqua in dipendenza da un comando elettrico: per questo motivo le elettrovalvole per irrigazione vengono abbinate a una centralina elettrica programmabile in grado di comandarne l’apertura e la chiusura.

A esclusione degli impianti per irrigazione di piccole dimensioni, la capacità delle strutture di solito non è sufficiente per permettere il funzionamento di tutti gli irrigatori, di conseguenza l’area da irrigare solitamente viene divisa in più zone, ciascuna formata da un numero di apparecchi che varia a seconda delle esigenze.

Ognuno di questi settori va equipaggiato con una conduttura per il trasporto dell’acqua e di una elettrovalvola per regolarne il flusso così da permettere, nel momento dell’apertura della valvola, che gli irrigatori di ciascuna sezione entrino in funzione in contemporanea, mantenendo inattivi gli altri.

Come funzionano le elettrovalvole per irrigazione

Le elettrovalvole per irrigazione sono formate da pochi pezzi principali: il corpo della valvola stessa, un solenoide, cioè una bobina cilindrica composta da un singolo filo di materiale conduttore avvolto a spirale, una membrana di gomma e una molla di richiamo.

L’affidabilità e la durata nel tempo dell’elettrovalvola sono garantite proprio dalla semplicità della sua struttura e del suo principio di funzionamento.

Quando la valvola non è in funzione, la pressione esercitata dall’acqua in entrata preme sulla membrana, chiudendo così il passaggio verso l’impianto di irrigazione.

In seguito all’attivazione dell’elettrovalvola, il pistone posto dentro il solenoide si solleva, creando uno spazio che collega la parte superiore della valvola con la sua uscita, consentendo alla pressione esercitata sulla membrana di scaricarsi.

A questo punto anche la membrana si alza a causa della pressione esercitata dall’acqua, lasciando che questa passi verso l’impianto di irrigazione.

Collegamento delle elettrovalvole per irrigazione

Un’installazione corretta è indispensabile per garantire il buon funzionamento delle elettrovalvole.

Per questo motivo, prima di iniziare il processo di installazione delle valvole, è utile guarnire le filettature con alcuni giri di nastro di teflon, non è invece consigliabile l’uso di materiali come la canapa o la pasta per raccordi; questo genere di prodotti, infatti, potrebbero causare la rottura del corpo della valvola durante la fase di montaggio.

Se si preferisce evitare l’utilizzo di nastri per guarnizioni e di attrezzi da fai-da-te, sul mercato esistono speciali bocchettoni che consentono di costruire rapidamente gruppi collettori di elettrovalvole.
Per evitare di sbagliare e montare le valvole al contrario, sul corpo di tutte le elettrovalvole in commercio è presente una freccia per indicare la direzione corretta del flusso; seguendo questa indicazione grafica fornita dal produttore sarà difficile eseguire un montaggio errato. In ogni caso, è utile tenere presente che il solenoide deve sempre essere posizionato dal lato opposto rispetto a quello da cui arriverà il flusso di acqua.

Installazione delle elettrovalvole per irrigazione

Al termine del montaggio, le elettrovalvole per irrigazione vanno installate all’interno di un pozzetto in resina, preferibilmente verde in modo che si mimetizzi al meglio con l’erba circostante e non risulti troppo visibile.

Prima di inserire le valvole, è necessario riempire il pozzetto con del materiale drenante, per esempio ghiaia, per essere certi che l’acqua che si trova all’interno dei tubi defluisca velocemente, e per non rischiare allagamenti quando sarà necessario smontare le elettrovalvole.

Per consentire di chiudere l’impianto elettrico per eseguire eventuali lavori di manutenzione o di riparazione, è consigliabile installare una valvola manuale anche negli impianti automatizzati, in modo da agevolare l’estrazione delle valvole dal pozzetto.

Infine, sempre per permettere una manutenzione più agevole, è bene posizionare i gruppi composti da elettrovalvole e valvole manuali in un unico luogo.

Leave a Comment