Cos’è un Diodo Led?

Il diodo LED il cui acronimo è Light Emitting Diode, ovvero un diodo classico ad emissione di luce, è un componente elettronico con lo stesso funzionamento del diodo al silicio, contenente anch’esso una giunzione P-N realizzata con arsenuro di gallio o fosforo di gallio.

Entrambi i tipi di diodi led sono progettati per avere una tensione compresa tra 1.5Volt e 3.2Volt in modo tale da consentire il passaggio di corrente compreso tra 10 e 30 mA all’interno della sua giunzione.

In elettronica il LED (sigla inglese di Light Emitting Diode) o diodo a emissione di luce è un dispositivo optoelettronico che sfrutta la capacità di alcuni materiali semiconduttori di produrre fotoni attraverso un fenomeno di emissione spontanea.

La luce emessa dal diodo led e quindi dalla lampadina potrà avere diverse colorazioni a seconda del materiale usato. Questo fenomeno viene chiamato “elettroluminescenza”, ed è reso possibile dall’emissione di fotoni che vengono prodotti dalla riconiugazione degli elettroni e delle lacune solo quando il diodo viene polarizzato direttamente.

Caratteristiche principali dei diodi led:

  • possono lampeggiare a frequenze molto alte, superiori al Mhz;
  • emettono luce fredda, a differenza delle classiche lampadine a filamento;
  • sono particolarmente adatti alla trasmissione di segnali tramite modulazione dell’intensità luminosa;
  • grazie ai bassi consumi di corrente, è molto utilizzato nell’illuminazione a vantaggio del risparmio energentico;
  • nella fabbricazione si possono raggiungere molte varianti di colore, ed utilizzando il Nitruro di Gallio, si può raggiungere una cololrazione blu chiara.

Leave a Comment